Prodotti di stagione

Scegliere frutta e verdura di stagione è più salutare. Vale la pena seguire la stagionalità dei prodotti per consumare frutta o verdura che hanno un gusto e un sapore diverso se raccolti al tempo giusto. Assecondare l’equilibrio naturale e ciclico delle stagioni ci consente di ritrovare un ritmo fisiologico e più sano.

Anche il pesce andrebbe scelto di stagione: si è certi di avere un prodotto davvero fresco, non importato da chissà dove. Perchè anche i prodotti ittici, a seconda delle stagioni, sono più o meno presenti nei nostri mari:  le diverse temperature dell’acqua determinano infatti le migrazioni.

Tutti i prodotti  coltivati fuori stagione vengono generalmente prodotti in serra, strutture appositamente create per forzare i ritmi della natura. Le piante non coltivate in “stagione” sono  più deboli. A causa di ciò devono essere trattate con prodotti chimici, necessari a stimolarne la crescita e a proteggerle dall’attacco di parassiti e malattie.

Nel migliori dei casi frutta e verdura viene prodotta naturalmente, ma nell’emisfero opposto della terra. Per arrivare sino a noi in condizioni accettabili deve essere raccolta prima del tempo, fatta maturare artificialmente e ravvivata per apparire come appena raccolta al momento della vendita.

In entrambi i casi il prodotto ottenuto è una copia mal riuscita dell’originale. Carente dal punto di vista del gusto e dell’apporto nutritivo perchè non ha avuto il tempo di sintetizzare, durante la crescita, vitamine, proteine e  sali minerali necessari per la nostra salute.

E non solo: le materie prime e i prodotti chimici utilizzati per le coltivazioni in serra, sono a loro volta prodotti industrialmente con impiego di energia e produzione di inquinamento.

 

Gennaio

Febbraio

Marzo

Aprile

Maggio

Giugno

Luglio

Agosto

Settembre

Ottobre

Novembre

Dicembre

No comments yet.

Leave a Reply